Prova Teletermografica

Surriscaldamento della testa durante la ricezione di una telefonata utilizzando un telefono cellulare.

Nota: Le aree bianche contornate in verde rappresentano le aree termicamente più calde della testa.

Prova Teletermografica

Le parti della testa che si surriscaldano a causa dell’emissione elettromagnetica in radio frequenza (RF) emessa da un telefono cellulare durante una telefonata sono, prevalentemente, vicino al telefonino; di primaria importanza è il surriscaldamento dell’area immediatamente al di sotto dell’orecchio (area sottomandibolare) in quanto ciò disturba anche le aree “ghiandolari del collo” (per maggiori informazioni vedere i risultati delle indagini dei campi elettromagnetici prodotti da telefoni cellulari e gli effetti biologici sull’organismo umano eseguiti sia dal CNR di Bologna che dal CNR Roma Tor Vergata).

Si può evidenziare come, applicando il convertitore d’onda Geoprotex® (che si trova nei dispositivi SKUDO®WAVE E SKUDO®HOLOGRAM) al telefono cellulare, si riduca notevolmente il surriscaldamento nell’area sotto l’orecchio e nelle aree immediatamente vicine all’orecchio durante la telefonata.

Le prove sperimentali sono state effettuate il 4/02/2008 presso il Centro specializzato in Misure EMA srl di Calderara di Reno (BO) utilizzando una macchina teletermografica a infrarossi professionale ThermoVisionTM A20M” marca FLIR, utilizzata per applicazioni di automazione industriale e controllo di processo.

 

TUTTAVIA

SKUDOWAVE/SKUDO-HOLOGRAM riduce drasticamente il danno biologico al DNA che si ha SEMPRE (dice il Prof. Kurt Straif dello IARC) quanso si telefona con il cellulare appoggiato alla testa

Il minor surriscaldamento è pertanto un BENEFICIO di secondaria importanza, ma che di fatto avviene.